Il Lupo Magico e la Fata Stregata

C’era una volta, si dice… noi invece diremo c’era una volta e c’è ancora adesso… ed è l’Amore, l’Amore tra due creature “fantastiche”.

Sebbene fossero due creature differenti, avevano dell’incredibile in comune, e forse per questo il loro era un Amore grande ed unico. Un Amore da fiaba, diranno alcuni. Un Amore Vero, diciamo noi.

Ma, anche nell’Amore c’è sempre un “ma”, non vissero sempre “felici e contenti”, come ci si aspetta nelle favole. Molte cose accaddero ai due, alcune delle quali tristi ed angoscianti, dilanianti… non si attenuò il loro Amore, però si “sporcò” di Vita.

La Vita è una polvere strana dalle caratteristiche piuttosto peculiari. Riesce a dar gioia e dolore, al contatto. Rende felici e tristi ma mai allo stesso tempo, se non in certe particolari e rare occasioni. Fa piangere molto spesso ma, e questo è bene rammentarlo, rende alla fine più forti e preparati, e sempre più saggi.

Chi s’impolvera di Vita non è mai troppo felice, giacché il fine ultimo della Vita in fondo non è di dare la Felicità, quanto piuttosto la Serenità, ma non nel senso che tutti intendiamo… non è una Serenità sempre presente e senza ostacoli, bensì è quella duratura, quella che proviene dall’aver compreso meglio se stessi e gli altri, dall’aver perdonato se stessi e gli altri, dall’aver intuito il senso ultimo delle piccole cose ed anche la loro più segreta natura.

Questo ed altro può fare questa strana polvere di nome Vita… solo che occorre tanta pazienza ed una dura e strenua lotta per non farsi sopraffare dagli effetti collaterali e volgerli a proprio favore, e non tutti ci riescono, forse pochissimi…

C’è chi dice che solamente dopo aver saggiato il sentore dell’oscura via della Morte, la Vita sveli il suo vero volto… ma è probabile che, in realtà, lo faccia già da molto prima, se solo le si concede il tempo di spiegarsi e la si accoglie con speranza più che con rassegnazione.

Lupo Magico e Fata StregataIn ogni caso, a loro due la Polvere di Vita provocò innumerevoli strappi temporali nella loro splendida fiaba… dicono addirittura certi poeti cantori dell’Amore, che in ogni istante della nostra esistenza abbiamo un piede nella favola e l’altro nell’abisso…

Il problema è che l’Amore e la Vita, sovente, non vanno d’accordo. Il primo fa sognare, la seconda ci fa tornare alla realtà. Il primo fa sperare, la seconda scoraggiare. Il primo rende beati, è suo il compito di dare la Felicità, e questa è una cosa bella bellissima, ma discontinua. La seconda, come già detto, rende sereni e nel tempo, ma pian piano e solamente chi accetta che la Polvere si adagi su tutto il suo corpo e se non continuerà a spazzolarsela via. Ecco perché spesso è la Vita a spegnere il fuoco dell’Amore…

Narrano antiche leggende, nientedimeno, che la Polvere di Vita sia proprio il risultato diretto della cenere che si forma quando si spegne il fuoco dell’Amore. Forse è vero, ma non si sa se veramente Vita e Amore non possano coesistere, dacché si canta, in altre ballate, che alcune creature, tra le più fortunate evidentemente, o le più innamorate… abbiano saputo mescolare e fondere Amore e Vita così profondamente, da renderli un composto unico e… VIVO.

Pare, infatti, che uniti a dovere, possano generare un Drago d’Argento, consacrato poi dall’incanto della sua Luna Madrina… è uno dei Draghi più possenti al mondo, contro il quale nessun Drago malvagio può vincere una qualunque sfida, nemmeno il Drago d’Oro e vanesio “Orgoglio”, o il Drago Rosso ed infiammato “Ira”, neppure il Drago Viola e sulfureo “Sfiducia” e neanche il Drago Nero e tenebroso “Paura”, la cui armatura di scaglie acuminate lo rende quasi invincibile…


Advertisment

loading...

E tanto avvenne, per il dolce Lupo Magico e la piccola Fata Stregata. Videro la Polvere di Vita cadere su di essi, e l’unica cosa di cui inizialmente si preoccuparono fu quella di non imbrattarsi i vestiti… si sa com’è, anche gli eroi possono essere un po’ stupidi in certi momenti… forse perché in fondo è proprio la loro “stupidità” in certe occasioni a renderli eroici.

Tentarono di pulirsi, freneticamente e senza sosta, senza però riuscirci del tutto. E alla fine la Vita impolverò il loro Amore. Non riuscì a spegnerlo, questo è vero, non si può spegnere quel che è eterno nella luce delle Stelle, non si può cancellare ciò che ha scritto il Destino, ma tanto bastò perché i due si perdessero… tante quante sono le volte in cui, si ritrovassero…

E così per sempre e sempre così, in un perpetuo perdersi e ritrovarsi… ogni giorno ed ogni notte, nel buio e nella Luce… a cavallo del loro Drago d’Argento, a solcare i cieli del loro infinito Amore, a volare tra le prominenti ed irte cime, tempestose… di questa Storia Infinita…

the-neverending-storybarra_titolo_rose2

© Christine Kaminski | Vietata la riproduzione senza consenso scritto

Tag:, , , , , ,



loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *